Il tuo browser non autorizza i cookies di terza parte. Per poter procedere con l'acquisto è necessario installare i cookies. Clicca sul bottone di seguito per aprire il sito in una nuova finestra.


Apri lo shop in una nuova finestra

L'Emozione dei colori nell'arte - Biglietti

L'Emozione dei colori nell'arte - Biglietti
L'emozione dei COLORI nell’arte è la mostra ospitata alla GAM-Torino e al Castello di Rivoli Museo d’Arte con l'esposizione di una straordinaria raccolta di 400 opere d’arte realizzate da oltre 125 artisti provenienti da tutto il mondo che datano dalla fine del Settecento fino ad oggi.

La mostra indaga l’utilizzo del colore nell’arte dando conto di movimenti e ricerche artistiche che si discostano dalle storie canoniche sul colore e l’astrazione, attraverso molteplici narrazioni che si ricollegano alla memoria, alla spiritualità, alla politica, alla psicologia e alla sinestesia.

Isaac Newton aveva scoperto alla fine del Settecento che i colori che vediamo corrispondono a specifiche e oggettive onde elettromagnetiche non assorbite da materiali. Johann Wolfgang von Goethe, che pubblica nel 1810 la sua Zur Farbenlehre (La teoria dei colori) si oppone a Newton, affermando che i colori sono prodotti dalla mente e non oggettivi. Goethe scopre il fenomeno degli Afterimage colors (il fatto che l’occhio umano percepisce come immagine residua il colore complementare ad un colore osservato con persistenza su di una superficie bianca). All’epoca prevalse la teoria di Newton, fino a svilupparsi, nell’Ottocento e Novecento, la standardizzazione industriale dei colori con i vari codici RAL, Pantone, ecc. Gli artisti reagiscono e studiano sfumature, esperienze sinestetiche, spirituali, psichedeliche, oppure ironizzano sui codici e gli standard con un impulso profondamente libertario. Ai giorni nostri, con il relativismo culturale che caratterizza l’epoca attuale e attraverso le recenti ricerche neuroscientifiche, si torna alla visione di Goethe , attribuendovi un valore nuovo e riscop rendone l’attualità .

Le date
Dal 14 marzo al 23 luglio Torino, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea

Orari
Lunedì chiuso
da Martedì a Domenica 10.00-18.00

Orari festività
Domenica 16 aprile: 10.00-18.00
Lunedì 17 aprile: 10.00-18.00
Lunedì 24 aprile: 10.00-18.00
Martedì 25 aprile: 10.00-18.00
Lunedì 1° maggio: 10.00-18.00
Venerdì 2 giugno: 10.00-18.00
Sabato 24 giugno: 10.00-18.00



Info ridotto
Hanno diritto al ridotto rispetto al prezzo intero del biglietto:
- ragazzi dai 6 ai 18 anni
- ragazzi dai 18 ai 25 anni se studenti
- disabili
- associazioni riconosciute
- convenzioni
- possessori biglieto Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea

Info gruppi
Per la richiesta di informazioni o la prenotazione di gruppi organizzati e scuole è possibile contattare il Call Center TOSC al numero 011 0881178 o inviare una mail all'indirizzo info@tosc.it.

Elenco date