Please note: In order to use this website, you must have cookies enabled. By pushing the button "Place Cookie" a cookie is placed and you can continue using this website.


Place Cookie

Duomo di Siena - Biglietti

Duomo di Siena - Biglietti
Complesso del Duomo di Siena

Il Duomo di Siena, la cui mole si innalza nella omonima piazza, costituisce uno degli esempi più insigni di cattedrale romanico-gotica italiana. Secondo la tradizione, quella attuale sostituisce una prima chiesa dedicata a Maria, eretta intorno al sec. IX, sorta nel luogo in cui si trovava un tempio offerto a Minerva. Sempre da notizie prive di una precisa documentazione, apprendiamo che l’edificio fu consacrato nel 1179, alla presenza del papa senese Alessandro III Bandinelli, dopo l’avvenuta pace col Barbarossa.
Il Duomo, dedicato alla Vergine Assunta, si presenta con una straordinaria facciata a marmi policromi. All'interno una suggestiva e grandiosa decorazione dove sono rappresentate sommamente tutte le branche dell'arte figurativa. Nicola Pisano, Duccio di Buoninsegna, Antonio Federighi, Donatello, Pinturicchio, Domenico Beccafumi, Michelangelo e Bernini, sono solo alcuni degli artisti che operarono nella Cattedrale, a testimonianza della fertilità dell'arte decorativa a Siena, che in Duomo potè rivelarsi in tutta la sua grandiosità.
Straordinaria la decorazione della Libreria Piccolomini, realizzata dal Pinturicchio nei primi anni del XVI secolo, dove sulle pareti l'artista illustrò in dieci smaglianti affreschi gli episodi più salienti della vita di Pio II. A rendere ancora più singolare il percorso storico artistico della cattedrale è la magnificente decorazione del pavimento in commesso marmoreo. A testimonianza della grandiosità del monumento, nel diario di Cosima Wagner si legge che la visita fatta al Duomo di Siena nell'agosto del 1880, suscita una infinita commozione nell'animo del grande compositore (Richard Wagner): la più grande impressione che egli abbia mai avuto da un edificio.Il magnifico complesso del Duomo di Siena comprende una serie di monumenti tra i più significativi nel panorama artistico europeo. La Cattedrale, con più di un milione di visitatori ogni anno, ne rappresenta senza dubbio il fulcro dal quale si diparte ogni ulteriore approfondimento, ma sono parte determinante del complesso anche la Cripta, il Battistero e il Museo dell'Opera inseriti nella stessa ampia mole costituita dal "Duomo Vecchio" e dal "Duomo Nuovo". Un itinerario memorabile alla scoperta di sé e delle verità della fede attraverso la cultura e l'arte, risultato di oltre un millennio di storia occidentale.
Il magnifico complesso del Duomo di Siena comprende una serie di monumenti tra i più significativi nel panorama artistico europeo. La Cattedrale, con più di un milione di visitatori ogni anno, ne rappresenta senza dubbio il fulcro dal quale si diparte ogni ulteriore approfondimento, ma sono parte determinante del complesso anche la Cripta, il Battistero e il Museo dell'Opera inseriti nella stessa ampia mole costituita dal "Duomo Vecchio" e dal "Duomo Nuovo". Un itinerario memorabile alla scoperta di sé e delle verità della fede attraverso la cultura e l'arte, risultato di oltre un millennio di storia occidentale.

Museo
Celebre soprattutto per la straordinaria raccolta di sculture in marmo scolpite da Giovanni Pisano e per la grande pala d'altare con la Maestà di Duccio di Buoninsegna, raccoglie al suo interno numerosi capolavori pittorici di scuola senese e un'importante collezione di oreficerie e tessili provenienti dalla cattedrale, a rappresentarne la memoria storico artistica, devozionale e religiosa. Salendo lungo l'incompiuta facciata del Duomo Nuovo è possibile ammirare il più affascinante panorama del paesaggio toscano.

Cripta
Alla scoperta del colore all'interno di un eccezionale ambiente duecentesco riportato alla luce all'inizio del XXI secolo dopo oltre sette secoli di oblio, e in quell'occasione completamente restaurato. All'interno un grandioso ciclo pittorico di scuola senese realizzato tra il 1270 e il 1280, di cui è possibile ammirare i colori originali.

Battistero di San Giovanni
Farete un salto nel luogo dove si sono dati appuntamento i massimi maestri del primo rinascimento italiano. Fra i capolavori appartenenti al patrimonio dell’Opera della Metropolitana di Siena è compresa infatti anche la pieve di San Giovanni Battista, affiancata dalla imponente scalinata che sale al cosiddetto “Duomo nuovo”. La chiesa è stata costruita nella prima metà del XIV secolo, ma è ricordata perché contiene almeno un’opera straordinaria del primo Rinascimento, il celebre Fonte Battesimale. Le formelle in bronzo dorato, con Storie di San Giovanni Battista, sono state infatti concepite da artisti quali Jacopo della Quercia, Lorenzo Ghiberti e Donatello. Nel Battistero si conserva, inoltre, il più ampio ciclo religioso del Rinascimento senese raffigurante gli Articoli del Credo, un tema piuttosto inconsueto nella pittura italiana, che conosce tuttavia, in questa città, larga diffusione.

Pavimento
La cattedrale di Siena conserva numerosi capolavori di ogni epoca, ma l’opera per più versi eccezionale, è il pavimento, visibile solamente da fine agosto a fine ottobre, realizzato con la tecnica del graffito e del commesso marmoreo.
Si tratta del "più bello…, grande e magnifico pavimento che mai fusse stato fatto", secondo la definizione di Giorgio Vasari, frutto di un programma che si è realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all’Ottocento. I cartoni preparatori per le cinquantasei tarsie furono forniti da importanti artisti tutti "senesi", tranne il pittore umbro Bernardino di Betto detto il Pinturicchio, autore, nel 1505, della tarsia con il Monte della Sapienza. Mentre nelle tre navate il percorso si snoda attraverso temi relativi all’antichità classica, nel transetto e nel coro sono narrate storie del popolo ebraico.

Per visualizzare nei dettagli la scopertura del pavimento del Duomo di Siena CLICCA QUI

Orari
Cattedrale, Libreria Piccolomini, Museo dell’Opera, Panorama dal Facciatone, Cripta, Battistero
1 marzo – 2 novembre 10:30 – 19:00 / Cattedrale Festivi 13:30 – 18:00
3 novembre – 28 febbraio 10:30 – 17:30 / Cattedrale Festivi 13:30 – 17:30
26 dicembre – 6 gennaio 10:30 – 18:00 / Cattedrale Festivi 13:30 – 17:30
Periodo Scopertura Pavimento Cattedrale Festivi 9:30 – 18.00
Ultimo ingresso mezz'ora prima l'orario di chiusura dei Musei.

LINK ESTERNI
Sito Ufficiale Duomo di Siena



Giornate ad ingresso gratuito
Nelle seguenti giornate l'ingresso sarà gratuito:
20 aprile e dal 14 al 17 agosto

OPA SI pass
Il visitatore può accedere a tutti i cinque siti attraverso OPA Si pass, un solo biglietto per un indimenticabile percorso nella parte più alta di Siena alla scoperta di emozionanti tesori dell'arte italiana.
Con Opa Si Pass il visitatore si assicura l'indimenticabile emozione dell'arte italiana, risparmiando il 50% sul totale dei singoli ingressi.
L'itinerario può essere effettuato in circa due ore e il biglietto conserva una validità di tre giorni consecutivi dalla data di emissione.
OPA Si Pass fa riferimento ad una tariffa del Duomo di Siena.

OPA SI pass gift

Consente l’accesso a tutti i musei del complesso del Duomo di Siena per un anno.

Attenzione! Per visualizzare correttamente la scelta in mappa è necessario aver installato Console Java.



Elenco date